FAIR & UNFAIR PLAYS : LA DENUNCIA DEL BEEFUTSAL

| 10 marzo 2013

Fair & Unfair plays” e’ una rubrica la cui essenza è FARE “DENUNCIA” PER CREARE CULTURA SPORTIVA.

In altri termini e’ nostra intenzione dare concreta sistematicita’ all’argomento attraverso le “voci” di chi, come noi, si sforza di valorizzare e sottolineare i comportamenti corretti delle squadre (giocatori e dirigenti) che intendono lo sport come manifestazione sicuramente competitiva ma leale e sana e che soprattutto vivono il triplice fischio finale dell’arbitro come momento definitivo in cui l’agonismo che, logicamente divide, scompare.

Ma, e speriamo di farlo raramente, dare anche la possibilita’ di stigmatizzare e denunciare (anche agli organi federali laddove necessario) eventualmente comportamenti “anomali”, minacciosi, ingiuriosi, violenti e antisportivi verificatisi sia in campo che fuori .

Compito arduo, ma partiamo da un concetto che deve accompagnarci sempre, nello sport come nella vita: agire lascia il segno !!

E questo nostro costante richiamo al fair play e’ il segno che dobbiamo ricordarci di metterlo in campo perche’ ce ne siamo dimenticati. Richiamare un valore significa che quel valore si sta smarrendo !!!

Curata da Pasquale Migliore, la rubrica dà quindi l’opportunità a tutti i dirigenti delle squadre militanti nel girone B del campionato di serie C2 di calcio a 5 di segnalare le, speriamo, tantissime testimonianze di “fair plays” nelle gare della giornata disputata durante il week end ma lascia aperta la sua porta anche alle segnalazioni delle “unfair plays”

Durante il week end, infatti, ogni dirigente delle compagini militanti nel nostro girone potrà inviare la propria segnalazione alla casella postale unitedcoloursofutsal@gmail.com oppure scriverci direttamente nella sezione CONTATTI del nostro sito www.unicof.it che leggera’ poi , sistematicamente ogni lunedì, nella news della relativa rubrica .

Il nostro augurio è che questa piccola iniziativa dal grande valore sportivo ci aiuti a far prevalere la cultura del competere per mettersi alla prova sulla cultura della vittoria a ogni costo.

Primi, elementari, ma tuttavia sostanziali passi per essere persone migliori anche nella vita !!

 

LA DENUNCIA DEL BEEFUTSAL : “NON HO SIMULATO!”

Riceviamo dal capitano del Beefutsal, il nostro caro amico Massimiliano Lanteri, la denuncia di un gesto antisportivo che, al momento, non possiamo e dobbiamo commentare aspettando la giusta e doverosa replica da parte del Pomigliano Futsal 


L’urlo di Massimiliano Lanteri. Il capitano del Beefutsal Chiaiano è amareggiato per come è arrivato il 5 a 2 del Pomigliano: “Chi mi conosce sa come interpreto le partite, ma in
merito alla gara di oggi, vorrei puntualizzare delle cose. Accetto, in primis, il verdetto del campo, ma soprattutto gli errori arbitrali. Perchè per ammisione di tutti, l’1 a 0 di Illiano è irregolare, visto che la sfera era uscita del tutto prima che arrivasse sui piedi del calcettista del Futsal Pomigliano. Non abbiamo protestato molto, accettando con grande rammarico la svista dell’arbitro.
Quello che non mi va giù è stato il comportamento antisportivo del tecnico Panico. Ci sono rimasto malissimo, perchè reputo il Pomigliano una grande società composto da giocatori splendidi e da un grande presidente. Capisco che quando sono caduto a terra, Miranda e Spiezia non potevano vedermi, essendo davanti. Però si poteva agire diversamente, come in un primo momento aveva proposto Tufano, sulla quale si è posto un veto successivo dal loro tecnico. Il club pomiglianese la gara la vinceva lo stesso, perchè hanno giocato meglio di noi, ma questi comportamenti mi fanno rimanere male proprio a livello umano, un gesto di fair-play poteva rasserenare gli animi. Adesso concentriamoci per i play-off”. 

A presto !!

 

 

Category: "FAIR & UNFAIR PLAYS"

About the Author ()

Comments are closed.